Alien: Romulus: Cailee Spaeny conferma che gli eventi del film si svolgono tra “Alien” e “Aliens”

Facebook
Twitter
WhatsApp
Telegram
Email

L’attrice americana Cailee Spaeny, protagonista del nuovo film “Alien: Romulus” diretto da Fede Alvarez, durante i Gotham Awards di ieri sera ha confermato ai microfoni di Variety che gli eventi del film si svolgono tra il primo film della saga “Alien” e il suo sequel “Aliens”.

L’attrice ha anche indirettamente confermato la presenza agli effetti speciali delle creature della “Legacy Effects“, importantissimo workshop nato dalla “Stan Winston Studio“, ovvero dal team che ha lavorato alle creature di Aliens di James Cameron.

“Dovrebbe inserirsi tra il primo e il secondo film,” dice Spaeny a Michaela Zee di Variety. “Hanno coinvolto lo stesso team di ‘Aliens’, il film di James Cameron. Le stesse persone che hanno creato quegli Xenomorfi sono venute effettivamente a lavorare anche sul nostro progetto. Quindi, poter vedere il design originale con le stesse persone che hanno lavorato su questi film per oltre 45 anni e che ci hanno dedicato così tanto della loro vita è stato davvero incredibile.”
Cailee Spaeny

Le notizie del setting temporale di “Romulus” e del coinvolgimento dello studio “Legacy Effects” erano state già riportate qui su Alien Universe Italia come rumor autorevoli, e oggi infatti sono stati confermati

Come già anticipato nel podcast “Perfect Organism“, la community di AvPGalaxy conferma la partecipazione dello “Studio Gillis“, insieme al team di Legacy Effects per gli effetti speciali delle creature. Lo “Studio Gillis” è il nuovo studio per gli effetti speciali fondato da Alec Gillis, uno dei co-fondatori del precedente studioADI, noto per il suo coinvolgimento nei film di Alien 3, Alien: La Clonazione, i due AvP, The Predator e Prey.

Non viene invece fatta alcuna menzione della WETA, la famosa casa di effetti digitali che sappiamo essere stata tra l’altro scritturata nella serie tv di Alien di Noah Hawley per la progettazione e la realizzazione degli Xenomorfi. La WETA era stata riportata inizialmente tra i rumor degli studio responsabili degli effetti speciali del film.

Infine, Cailee Spaeny ha commentato il suo ritorno al genere sci-fi, tornando ad interpretare un ruolo di questo tipo dopo la sua partecipazione in Pacific Rim: La Rivolta.

“Il mio primo film è stato un film di fantascienza a grande budget,” continua Spaeny, facendo riferimento al suo ruolo nel sequel kaiju del 2018, “Pacific Rim – La Rivolta”. “Sento di tornare in quel mondo. E mi diverto così tanto. Mi piace provare a fare tante cose diverse il più possibile. Quindi ho scambiato i miei tacchi alti e il mio nido con le tute spaziali e tanto “lavoro con i fili”… Amo guardare quei vecchi film d’azione e fantascienza degli anni ’70 e ’80. E sono davvero una fan di quella proprietà intellettuale e di Sigourney Weaver. È leggendario farne parte.”

Segui Alien Universe Italia su tutti i canali social!

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi le ultime news e articoli via mail!