Alien FX: John Landgraf parla del setting temporale della serie e annuncia “grandi sorprese”

Facebook
Twitter
WhatsApp
Telegram
Email

Il capo della FX John Landgraf, al panel del tour invernale della Television Critics Association, ha rivelato ai microfoni di Deadline nuovi dettagli sulla serie tv di Alien di Noah Hawley, annunciando “grandi sorprese in serbo per il pubblico” e riconfermando che il personaggio di Ripley non sarà presente, come anche nessuno degli altri personaggi di Alien, tranne lo Xenomorfo stesso.

Oltre a ciò, Landgraf ha fornito informazioni più concrete sul setting temporale della serie. Ecco le sue parole:

““La serie tv di Alien si svolge prima di Ripley. È la prima storia del franchise che si svolge sulla Terra. Siamo verso la fine di questo secolo, quindi tra circa 70 anni.

Questa affermazione collocherebbe la serie negli anni 2090, un setting più vicino quindi a Prometheus (ambientato tra il 2093 e il 2094), e prima di Alien: Covenant (ambientato nel 2104).

Landgraf ha poi concluso lodando il modo di lavorare di Hawley e la sua capacità nell’essere fedele alle opere originali, portando però sempre qualcosa di nuovo:

“Noah ha questa incredibile capacità, e penso che lo abbiate visto con Fargo, di trovare un modo di essere fedele, mostrando fedeltà a una creazione originale come un film dei fratelli Coen, o in questo caso, il film di Ridley Scott e il sequel di James Cameron, ma anche di portare in scena qualcosa di nuovo che rappresenti allo stesso tempo l’estensione e la reinvenzione di un franchise”.

Deadline infine dichiara che cinque sceneggiature sono state completate per la serie, e che i ritardi nelle riprese sono in realtà dovuti al fatto che la nuova stagione di “Fargo” di Noah Hawley ha la precedenza negli impegni del regista, poiché deve entrare in produzione questo inverno data la sua ambientazione nel Midwest americano.


Continuate a seguire il sito e la pagina Facebook per rimanere sempre aggiornati sulle ultime novità dall’Alien Universe! Vi aspetto anche nella community!

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ricevi le ultime news e articoli via mail!