Alien 5: Blomkamp parla dei rapporti con Ridley Scott e dell’opportunità di fare un film con Ripley

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Il noto sito britannico The Guardian ha recentemente pubblicato una nuova intervista fatta al regista sudafricano Neill Blomkamp in occasione del suo nuovo film horror “Demonic“, uscito lo scorso 20 agosto nei cinema degli Stati Uniti.

Nel corso dell’intervista che va anche a toccare brevemente tutti i suoi film già realizzati, ovvero “District 9“, “Elysium” e “Chappie“, ovviamente non poteva mancare, come sempre, una digressione sul suo “Alien 5“, progetto ormai cancellato da molto tempo.

Blomkamp si collega all’argomento dopo aver ricordato le critiche negative ricevute per il suo ultimo lungometraggio, Chappie, suggerendo che il regista Ridley Scott possa aver visto il film e che abbia in seguito pensato che Alien non fosse il progetto giusto da dare in mano al regista sudafricano.

Queste le parole di Blomkamp, dette con un sorriso:

“È possibile che Ridley abbia visto Chappie e abbia pensato una cosa del tipo, “Questo ragazzo non può fare Alien, quindi chiudiamo e andiamo oltre!”. 

A questo proposito, l’intervistatore chiede al regista se ci fosse stato qualche chiarimento più specifico con Ridley Scott dopo la cancellazione del progetto, ma la risposta è stata negativa e alquanto dura. Dalle seguenti parole di Blomkamp, si può notare infatti un certo suo risentimento nei confronti di tutta questa situazione:

 “Non dopo, no, non si ritorna indietro da una cosa così. Non voglio lavorare ad un film per due anni per poi vedermi togliere tutto dalle mani, e infine uscire insieme a bere. E’ precisamente il motivo per cui non voglio mai più fare film di proprietà intellettuali basati sul lavoro di altre persone”. “Sono sicuro che faranno molti altri film con questo franchise, semplicemente non includeranno me”.

Infine, Blomkamp parla ancora una volta del supporto dell’attrice Sigourney Weaver per il progetto, e dell’opportunità di realizzare un film della saga di Alien che avrebbe riunito i fan con il personaggio di Ripley:

“Mi è molto dispiaciuto per Sigourney perché era davvero presa da ciò che avevo presentato, e ho provato lo stesso sentimento anche per i fan di Aliens. C’era l’opportunità di fare un altro film con Sigourney in modo da dare al pubblico quello che stava cercando, ma anche ciò che io credo stessi cercando”.
“Quello che non ha senso è che mi pare che fosse ciò che il pubblico voleva, quindi è strano, perché la Fox non rifiuterebbe mai di fare soldi investendo in un progetto di questo tipo”.

Che ne pensate delle parole di Blomkamp? Siete d’accordo oppure no? Fatemelo sapere nei commenti!


Continuate a seguire il sito e la pagina Facebook per rimanere sempre aggiornati sulle ultime novità dall’Alien Universe! Vi aspetto anche nella community!

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi le ultime news e articoli via mail!