La Dark Horse Comics chiude i rapporti con Brian Wood e cancella la serie “Aliens: Colonial Marines – Rising Threat” a seguito di accuse mosse contro l’autore

Nella notte, il sito ComicsBeat.com ha riportato la notizia che la Dark Horse Comics, a seguito di diverse accuse di “comportamenti predatori e inappropriati” mosse contro Brian Wood, uno degli autori di punta della casa editrice americana per la serie a fumetti “Aliens“, ha cancellato la serie imminente “Aliens – Colonial Marines: Rising Threat” e di conseguenza, cessato ogni rapporto con lo scrittore americano.

Ecco quanto ha dichiarato la Dark Horse su CB.com:

“Con effetto immediato, la Dark Horse non perseguirà nuovi progetti con Brian Wood. Dark Horse ha cancellato la prossima serie “Aliens Colonial Marines: Rising Threat”. 

A seguito di una serie di accuse di cattiva condotta sessuale nei confronti di uomini di spicco nel settore dei videogames, tramite un tweet la scrittrice ed editrice Laura Hudson ha mosso accuse simili anche allo scrittore Brian Wood, denunciandolo di averla “afferrata e costretta a baciarlo” dopo averlo incontrato una sera in un bar. La Hudson sostiene poi che, dopo l’incontro, Wood le abbia scritto “per settimane” chiedendole ripetutamente di fare sesso, cosa che lei ha rifiutato.

Wood non è estraneo a questo tipo di accuse. Infatti, nel 2013 era stato accusato di simili molestie dall’artista Tess Fowler e da Anne Scherbina, ex-dipendente della DC Comics.

Chi segue i fumetti dell’Alien Universe sa che il nome di Brian Wood era un nome di rilievo in casa Dark Horse, tantoché la casa editrice in questi ultimi anni aveva puntato molto su questo scrittore, affidandogli la maggior parte delle ultime serie e miniserie della testata “Aliens” ma soprattutto, la gestione “su tavola” dei personaggi di Zula Hendricks e di Amanda Ripley. Ricordo che titoli quali “Defiance“, “Resistance” e “Rescue” portano la sua firma.
Ora rimane da capire come vorrà muoversi la DHC, ovvero se continuare la serie “Colonial Marines: Rising Threat” con un nuovo autore, oppure se cancellarla definitivamente. La cosa migliore, indubbiamente, sarebbe di continuarla, anche perché questo titolo è molto aspettato dai fans, soprattutto per essere un tie-in alla storia del videogame della Cold Iron di prossima pubblicazione.

5.21.11BrianWoodByLuigiNovi
Brian Wood

È noto inoltre che Wood, sebbene in piccola parte, stava partecipando al processo di scrittura del gioco della Cold Iron assieme ad un team creativo “allargato”, che vede coinvolti la Fox, la Dark Horse Comics, la Cold Iron e la Titan Books. Dato il suo contributo non fondamentale, possiamo affermare con certezza che questi fatti non influenzeranno in maniera significativa lo sviluppo del suddetto videogame.

Infine, rimane ancora da capire il destino della miniserie “Aliens: Rescue”, arrivata solo al secondo numero negli Stati Uniti e la cui fine è prevista per il prossimo ottobre.

Cosa ne pensate? Fatemelo sapere nei commenti!


Continuate a seguire il sito e la pagina Facebook per rimanere sempre aggiornati sulle ultime novità dall’Alien Universe! Vi aspettiamo anche nella community

Un pensiero riguardo “La Dark Horse Comics chiude i rapporti con Brian Wood e cancella la serie “Aliens: Colonial Marines – Rising Threat” a seguito di accuse mosse contro l’autore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...