Alien – 40th Anniversary Shorts – Il quarto corto “Alien: Ore” è ora disponibile

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram
Share on email
Email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Come da calendario, è ora disponibile sui canali di IGN Alien: Ore”, il quarto cortometraggio del progetto “Alien: 40th Anniversary Shorts” scritto e diretto dalle sorelle Spear.

 

“In quanto minatore laborioso di una colonia mineraria planetaria, Lorraine desidera migliorare la vita di sua figlia e dei suoi nipoti. Quando durante il suo turno scopre la morte di un minatore in circostanze misteriose, Lorraine è costretta a scegliere tra la fuga o sfidare gli ordini dei superiori e affrontare le sue paure per lottare per la sicurezza della sua famiglia. Scritto e diretto dalle sorelle Spear.”

 

Eccovi il link:

Fatemi sapere come sempre le vostre impressioni e appuntamento a venerdì prossimo, il giorno dell’Alien Day, con gli ultimi due corti del progetto: “Alien: Harvest” e “Alien: Alone”!

Continuate a seguire il sito e la pagina Facebook per rimanere sempre aggiornati sulle ultime novità dall’Alien Universe! Vi aspettiamo anche nella community

 

Condividi:

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Una risposta

  1. La saga di Alien, e Prometeus ha un enorme fascino per un grande numero di appassionati di cinema. È un tarlo che ci spinge a voler sapere di più. È inutile che dei signori , anonimi ” mestieranti della critica” cerchino inutilmente di dire che ormai non ci sono più spazi e che il discorso è chiuso. Se non capiscono cambino mestiere. Se ogni volta che si fa un immenso sforzo per un nuovo film di fantascienza si censura si rema contro il buon cinema. Un film di fantascienza richiede un impegno enorme sia dal punto di vista economico, sia per il supporto scientifico e tecnico necessario. Se non gli va bene lascino perdere la critica alla fantascienza e si guardino (e facciano la loro rececenzionuccia su porcherie come Lalaland e i supereroi americani)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *